le interviste

Sintesi di artigianato e industria, la sfida dei tall building made by italians

Concorso internazionale e investimento di 10 milioni di euro. Primo premio al team guidato da Alpina

5 Luglio 2019    Francesco Fantera    Lettura : 3 minuti

Mobility In Chain: 3,5 milioni di fatturato e nuovi progetti per chi si occupa di mobilità

Intervista a Parolotto. Oltre la viabilità, il focus è sulla qualità dello spazio pubblico
A

bbiamo partecipato a sei gare Reinventing Cities e siamo stati premiati per cinque tra Roma e Milano. Registriamo segnali positivi in generale per il mercato della progettazione, c’è molto lavoro in questo periodo: non so se sia un fenomeno contingente o strutturale». Federico Parolotto, senior partner e co-fondatore di MIC Mobility In Chain racconta in pillole i traguardi raggiunti dalla sua società che in questi anni ha visto evolversi un mestiere, spostando via via il focus dalla mobilità e dalla gestione dei flussi di traffico allo spazio pubblico e alla vita sociale.

Anche i developer investono nella qualità dello spazio a terra. Il mercato e i progettisti hanno acquisito consapevolezza e competenze, sono allineati con la domanda della comunità, «ma manca un set di regole che governi il processo, al passo con i tempi. Le norme sono vecchie e sorpassate».

approfondisci

5 Luglio 2019    Francesco Fantera    Lettura : 3 minuti

0
luoghi

Nasce la rete Open House Italia: l’architettura si apre alla cittadinanza

Per la prima volta insieme Torino, Milano, Roma e Napoli, lanciano un’edizione di aperture straordinarie in 4 weekend consecutivi dal 18 settembre al 10 ottobre


D

a nord a sud lungo lo stivale per un viaggio che durerà un mese, nasce Open House Italia, un tour nell’architettura italiana con l’opportunità di visitare gratuitamente settecento tra case, palazzi ed edifici aperti per la prima volta al pubblico. “Closer not closed”, questo il titolo dell’iniziativa, prenderà il via a partire dal 18 settembre e fino al 10 ottobre. 

Ogni città svolgerà il suo evento in una staffetta che partirà con Torino nel fine settimana del 18 e 19 settembre (direttore Luca Ballarini), seguita da Milano il 25 e 26 settembre (direttrice Maya Plata), Roma il 2 e 3 ottobre (direttore Davide Paterna) e, in chiusura, Napoli nel weekend del 9 e 10 ottobre (direttori Stefano Fedele e Alessandra Thomas). 

Un piccolo esercizio di cittadinanza, perché chi conosce i luoghi della propria città, ne ha più tutela, rispetto, cura. Un esercizio di appartenenza, dunque

Stefano Fedele

italiani all'estero

La geografia internazionale di Marazzi Architetti e l’ultimo colpo messo a segno a Krasnoyarsk

Lo studio, fondato a Parma nel 2004, ha vinto un concorso internazionale nella Russia Centrale con F&M Ingegneria
M

arazzi Architetti: uno studio giovane, internazionale, fondato a Parma nel 2004 da Davide Marazzi. Un team di 10 collaboratori che hanno all’attivo già diverse partecipazioni a concorsi all’estero, e che si sono recentemente aggiudicati una importante competizione a Krasnoyarsk, nella Russia Centrale, unici finalisti stranieri in lizza con 4 studi locali.

Un intervento di rigenerazione urbana che prevedrà realizzazione di un collegio per la danza di 17mila mq, di un museo di arte moderna di 11mila mq, e infine un eco-hub di 2mila metri quadrati. Un progetto che ha come fulcro la valorizzazione del rapporto città-fiume e che si inserisce in una prospettiva strategica più ampia di rilancio di questo centro urbano siberiano. 

approfondisci

5 Luglio 2019    Francesco Fantera    Lettura : 3 minuti

tall building

Approfondimento sulle competizioni nel mondo del costruito. Obiettivo? Accendere un faro sulle opportunità presenti e future


Grattacieli, le nuove sfide della professione per una Milano del futuro
12-07-2021 - Chiara Brivio

Sintesi di artigianato e industria, la sfida dei tall building made by italians
09-07-2021 - Chiara Brivio

rigenerazione urbana

Mims, scelti i 271 progetti che decollano con il programma per la qualità dell’abitare

Risorse complessive per 3,2 miliardi di euro. Spazio anche all’architettura

S

ono 271 i progetti di rigenerazione urbana ammessi a finanziamento con un maxi-piano da 3,2 miliardi di euro. «Un lavoro complesso di riqualificazione dell’intero Paese per migliorare la qualità della vita degli italiani e delle comunità urbane già esistenti e che attendono opere di recupero e adeguamento.

Progetti da nord a sud per recuperare quel disagio urbanistico e sociale restituendo benessere logistico e sociale» ha dichiarato il Sottosegretario del Mims Giancarlo Cancelleri. Spazio anche all’architettura con proposte firmate da giovani professionisti come Archistart Studio a Lecce o Startt per il Comune di Pesaro, ma anche da studi specializzati nel paesaggio come Land a Vercelli. Con Abdr, Carlo Ratti Associati o Atelier(s) Alfonso Femia è lungo l’elenco degli architetti in campo.

Approfondisci
  • 522%

    Usa

  • 509%

    Regno Unito

  • 476%

    italia

  • 26800%

    Totali

290
i progetti di riqualificazione proposti
3,2
miliardi di euro, il valore del maxipiano
400
milioni di euro, dal finanziamento Pinqua
2,8
miliardi di euro, dal fondo complementare al PNRR

Da acciaieria ad Accademia di Belle Arti: il nuovo progetto di gmp Architekten a Shanghai

Lo studio tedesco vincitore di un concorso internazionale in Cina

R

iuso, riqualificazione e sostenibilità le tre parole chiave dell’ultimo progetto di von Gerkan, Marg and Partners (gmp Architekten), studio tedesco vincitore di un concorso internazionale nel distretto di Baoshan, in Cina, per il recupero edilizio di un’acciaieria dismessa nel 2016. Un edificio della superficie di 220mila mq che diventerà la nuova sede dell’Accademia di Belle Arti dell’Università di Shanghai. Protagoniste dell’intervento di recupero di questa imponente struttura sono la copertura in acciaio corten e la seconda pelle composta da pannelli vetrati e una texture di reti metalliche, che andrà a sostituire la facciata originale.

Approfondisci

Social media


PPAN lavora costantemente con le piattaforme social, divulgando i propri contenuti e sviluppando campagne di comunicazione per conto dei clienti.

«Abbiamo lavorato per capire come attrezzarci come cooperative di abitanti facendo leva su un processo partecipato che ha tenuto insieme cooperative di abitanti e sociali».

Rossana Zaccaria

abitare

Infrastrutture sociali, il nuovo corso della rigenerazione urbana che lega patrimonio e servizi

Nomisma e Legacoop Abitanti: il 55% delle famiglie italiane fa i conti con debolezza economica, sociale o abitativa

L

a casa come bene primario, come tema di co-progettazione dove il terzo settore può rinsaldare i fili di comunità. La casa e la città come luoghi di servizi. «Gli interventi di rigenerazione urbana – ha commentato Paolo Cottino, KCity - devono cercare la sintesi tra dimensioni materiale e immateriale del cambiamento: cantiere “fisico” e “sociale” sono complementari nella creazione delle nuove infrastrutture comunitarie, utili ad abilitare resilienza e sviluppo sostenibile». «La sfida è quella di progettare forme efficaci di partenariato tra pubblico e privato – dichiara Elena Molignoni, project managar di Nomisma – dove il partner sociale è incluso, dove le imprese possono trovare nuove opportunità e dove si accrescono i servizi offerti».

Approfondisci
famiglie che fanno i conti con almeno una debolezza economica, sociale o abitativa
55%
famiglie fragili che hanno a che fare con criticità economiche, sociali e abitative
4%

Una passerella trasparente aerea per il secondo Arengario del Museo del Novecento

I

l Museo del Novecento di Milano si amplia e raddoppia e sarà realizzata una passarella tra i due edifici gemelli. È stato scelto dalla commissione giudicatrice il progetto vincitore del concorso internazionale di progettazione “Novecentopiùcento”, pubblicato a dicembre 2020 dal Comune di Milano.  Si tratta di quello del team di con capogruppo l'architetto Sonia Calzoni insieme a Pierluigi Nicolin, Ferdinando Aprile, Giuseppe Di Bari e Bruno Finzi. Il progetto è stato selezionato tra le 130 proposte arrivate nell'ambito della procedura di concorso. Il museo conquista il secondo Arengario, occupato fino ad oggi da alcuni uffici comunali, con un incremento di oltre mille metri quadrati di spazi espositivi dedicati all’arte contemporanea.

Approfondisci

Iscriviti alla nostra newsletter
Unisciti alla nostra community

News

27 Novembre 2018    Redazione    Lettura : 3 minuti

Yacht design, gioco di squadra tra ricercatori, imprenditori e progettisti

Flessibilità e adattabilità al lavoro in team sono quindi entrate a far parte delle caratteristiche necessarie per emergere nel mondo dello yacht design

Yacht e architettura. Per i non addetti ai lavori due mondi distanti e senza punti di contatto; per i progettisti, un settore ricco di opportunità che da sempre vede la commistione di più professionalità, fra le quali spicca quella dell’architetto.

Approfondisci

3 Marzo 2019    Redazione    Lettura : 5 minuti

Dalla città di Prato al caso ENI, cosa può fare chi punta sul driver della circolarità

Al Festival della città toscana, idee, storie e best practice che coinvolgono pubblico e privato.

Recò Festival è l’occasione per rimettere le città, con i loro contenuti e contenitori, al centro dell’agenda politica. «La manifestazione del 15 marzo, Global strike for Future – ha commentato l’europarlamentare Simonà Bonafè tra gli autori del nuovo pacchetto normativo Ue – ha riacceso un faro sull’urgenza drammatica delle questioni che riguardano la sostenibilità ambientale.

Capita che troppo spesso si parli di economia circolare a sproposito.

Bisogna cambiare approccio in tutto, per dare vita ad un nuovo sistema di produzione. Se ci si limita a considerare questo argomento nell’ambito di una politica dei rifiuti perdiamo l’ultimo treno. Grazie all’innovazione tecnologica, la circolarità può essere l’unico driver per una politica industriale sostenibile».

Approfondisci

29 Marzo 2019    Elena Pasquini    Lettura : 2 minuti

Non solo investitori: il Mipim dei professionisti

Dai progettisti agli avvocati tra barche, presentazioni e soluzioni interattive tra gli stand del Palais du Festival

La contaminazione è di casa al Palais du Festival di Cannes nei giorni del Mipim: professioni, ruoli, territori, mission e vision. Nazioni, città, studi di progettazione nei padiglioni della kermesse internazionale si alternano alle catene alberghiere, ai rappresentati delle università e agli studi legali. Nel porto turistico sono numerosi gli yacht attraccati su cui sventolano le […]

Approfondisci